OTTOBRE BLU, TAGLI DI NASTRI ED ESIBIZIONI MARINA MILITARE NEL GIORNO DI CHIUSURA

Scarica il programma Ottobre Blu  2015
OTTOBRE BLU, TAGLI DI NASTRI ED ESIBIZIONI MARINA MILITARE NEL GIORNO DI CHIUSURA

–          Porto di Chioggia, Banchina A: ad un anno dalla posa della prima palancola “varo” dei primi 200 mt

–          Consegnata la nuova base logistica alla Capitaneria di Porto Guardia Costiera

–          Ottobre Blu chiude i battenti con l’esaltante dimostrazione dei piloti e degli Incursori della Marina Militare e con la cerimonia dell’ammaina bandiera su Nave San Marco

La quarta edizione di Ottobre Blu si è chiusa in grande stile. Al mattino cerimonie solenni: prima l’inaugurazione dei primi 200mt della Banchina A di Val da Rio e a seguire la consegna ufficiale della nuova base logistica, a Isola Saloni, alla Capitaneria di Porto Guardia Costiera. E al pomeriggio tutti col naso all’insù per ammirare la destrezza degli elicotteristi della Marina Militare e le capacità operative degli Incursori venuti giù dal cielo con il paracadute. E al tramonto, la manifestazione voluta e organizzata dall’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia, ha chiuso i battenti con la cerimonia dell’ammaina bandiera su Nave San Marco, accompagnata dalla Banda musicale della Marina Militare.

Positivo il bilancio: nei nove giorni di rassegna, Ottobre Blu, ha fatto registrare tremila presenze. Il 70 per cento nell’ultimo fine settimana, ossia dall’arrivo a Chioggia della Marina Militare, con Nave San Marco, gli elicotteri EH101 e AB212, gli uomini del Comsubin e del Reggimento San Marco, il Centro Mobile di Promozione per una informazione più completa. A testimoniare il legame tra Ottobre Blu e la Marina, anche il gemellaggio con il Trofeo Accademia Navale di vela che si svolge a Livorno, della presenza alle regate clodiensi degli equipaggi della Scuola Navale Morosini di Venezia, la mostra permanente dell’Istituto Idrografico di carte nautiche, quindi la presenza alla serata finale di sabato, nell’hangar di Nave San Marco, del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Luigi Binelli Mantelli e del Sottosegretario alla Difesa Gianluigi Magri. Nonché la presenza e la partecipazione attiva e costante a tutti gli eventi Ottobre Blu della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Chioggia, a cui oggi è stata consegnata la nuova base logistica allo scalo Isola Saloni.

Nei nove giorni di programmazione, dal 13 al 21, Ottobre Blu si è confermata una vetrina dedicata a tutte le passioni legate ad uno degli elementi naturali fondamentali della Terra: l’acqua. Sia mare, fiume o lago. E attorno al tema centrale di quest’anno, Mare fonte di energie, si sono sviluppati discussioni e confronti relativi agli sbocchi di lavoro, nel sociale, per il turismo, per lo sport, con un occhio all’ambiente e alla cultura. Ma soprattutto allo sviluppo del porto di Chioggia che lo scorso anno ha festeggiato i cento anni dall’inizio dei lavori per la diga foranea e che sta vivendo una reale espansione con l’intento di prendere il largo definitivamente con lo sviluppo dell’indotto crocieristico. E il taglio del nastro dei primi 200 mt della Banchina A ad un anno dall’inizio dei lavori (31 ottobre 2011-21 ottobre 2012) ne è la testimonianza.

A rendere Ottobre Blu un’attrazione ci hanno pensato Nave San Marco, visitata, sabato e domenica, da ben 2000 persone, gli elicotteri e i mezzi anfibi che imbarca insieme ai reparti speciali, quali sono i fucilieri del Reggimento San Marco e gli uomini del Comsubin che domenica hanno dato un saggio della loro operatività. Hanno fatto da colonna sonora all’evento le note della Banda della Marina che si è esibita venerdì pomeriggio per le vie del centro di Chioggia e sabato all’Auditorium San Nicolò,  prima della “sigla di chiusura” di Ottobre Blu eseguita in occasione dell’ammaina bandiera su Nave San Marco. L’appuntamento con “Chioggia dipinta di blu” è per ottobre 2013: si parlerà di Idrografia, Immersioni e Idraulica.

 “Ottobre blu” è stato organizzato dall’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia e dalla Camera di Commercio di Venezia, con la collaborazione anche del Comune della Città di Chioggia, della Provincia di Venezia, della Regione veneto, della Marina Militare, della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, di associazioni culturali locali e istituti scolastici.

 

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook