OTTOBRE BLU: DUE CHIACCHIERE CON…

Scarica il programma Ottobre Blu  2015

AMALIA SARTORI PRESIDENTE COMMISSIONE INDUSTRIA,  RICERCA, ENERGIA E TELECOMUNICAZIONI PARLAMENTO EUROPEO

Non è una chioggiottina ma è come se lo fosse. Lei ha creduto per prima nelle potenzialità del porto  clodiense e quando era in carica alla Regione Veneto ha deliberato il primo finanziamento per la realizzazione della prima banchina in Val da Rio.  Ed è stata la prima a ricevere, nel 1992, il prestigioso Barbotin d’oro, riconoscimento forgiato da ASPO, in sinergia con il Comune di Chioggia e tutta la portualità clodiense che da  ormai 22 anni viene assegnato a ersona, associazione, ente o aziende che abbiano con fatti, idee o iniziative, contribuito a promuovere e divulgare lo scalo. Lei è Amalia Sartori, oggi presidente della Commissione Industria, Ricerca, Energia e Telecomunicazioni al Parlamento Europeo che non è voluta mancare all’inaugurazione della quarta edizione di Ottobre Blu.  “Una manifestazione  – ha  sottolineato  – che  ho visto nascere e  svilupparsi.  Un punto di riferimento per le dinamiche di crescita dell’area adriatica. Del settore nautico in particolare che, oltre ad essere  portante di per sè, è anche motore di altre attività. E’ un pezzo di identità italiana in tante parti del mondo”.
Parlare di crescita è difficile in questo momento…
“Però non ci si deve fermare. La crisi non è una problematica che riguarda solo l’Italia ma l’Europa intera. Al Parlamento europeo è stato avviato un processo politico che guarda ad una tutela di fronte alla concorrenza crescente che arriva da altre parti del mondo (Cina, India, Corea, Brasile… ndr). Per esempio si parla di un’Agenzia Europea dell’energia e poi di costo del denaro”.
E il costo del lavoro?
“Per quello – afferma – è necessaria una maggiore flessibilità. Mi preme dire che critico fortemente la legge italiana che complica l’ingresso nel mondo del lavoro”.

Critica l’operato di Monti?
“No, anzi lo sostengo. Anche se alle prossime elezioni, il Governo avrà bisogno di oltre il 51 per cento dei consensi. Ci vorrà una forza politica più solida e sostenuta”.

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook