OTTOBRE BLU, DOMANI IL VIA AI CONVEGNI

Scarica il programma Ottobre Blu  2015

–           Capitaneria Guardia Costiera in campo per dimostrazioni di “Sicurezza in mare” e “Antinquinamento”

–          Domani alle 15.30 il primo convegno: all’Auditorium San Nicolò si parla di “Autostrade fluviali”. Diretta streaming su chioggiawebtv.it

Dopo le giornate inaugurali, che hanno fatto registrare un buon afflusso al Centro Polifunzionale Isola Saloni di appassionati e addetti ai lavori per visitare le mostre permanenti, la quarta edizione di “Ottobre blu” adesso passa ai temi centrali che gravitano attorno al leit motiv di quest’anno e che riguarda uno degli elementi naturali fondamentali della Terra: l’acqua, sia mare, fiume o lago. Domani l’attenzione sarà per il primo convegno in programma: “Autostrade fluviali”. All’Auditorium San Nicolò, a Chioggia, a partire dalle 15.30, si parlerà dello sviluppo della rete idroviaria e dei traffici di navigazione interna, del Po e dei canali navigabili: un’infrastruttura sempre più attrattiva per le potenzialità del trasporto via acqua tra Mediterraneo, Pianura Padana, Europa centrale, in raccordo con i porti dell’alto Adriatico. Punto di partenza dell’incontro, che sarà moderato dal giornalista Rai Maurizio Crovato, sarà il protocollo d’intesa firmato, il 13 marzo 1999, proprio qui, nella cittadina clodiense, dal Ministro dei Trasporti e della Navigazione, dagli Assessori ai trasporti della regione Autonoma Friuli Venezia Giulia,della Regione Emilia Romagna, della regione Lombardia, della regione Piemonte e della Regione Veneto. Riflettori soprattutto sugli studi per il miglioramento infrastrutturale del sistema idroviario dell’Italia del Nord, prendendo ad esempio le reti transeuropee dei trasporti e l’adeguamento alla classe “Va” europea di navigazione e l’interconnessione multimodale con gli assi stradali, ferroviari e marittimi esistenti di interesse europeo. Verrà, inoltre, fatto il punto della situazione alla luce dei finanziamenti autorizzati con la legge n. 194/1998 ( spesa di 80 miliardi di lire per gli anni 1997- 1998 – 1999) e con la legge n.413/1998 sul rifinanziamento degli interventi per l’industria cantieristica ed amatoriale ed attuazione della normativa comunitaria del settore che, secondo l’art.11, autorizza, ai fini del risanamento del sistema idroviario padano-veneto, un limite di impegno economico quindicennale di lire 40 miliardi annui,a decorrere dall’anno 2000. Interverranno il presidente dell’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia e della Camera di Commercio di Venezia, Giuseppe Fedalto, il presidente dell’Unione di Navigazione Interna Italiana, Mario Borgatti, il presidente di Sistemi Territoriali Spa, Gian Michele Gambato, e poi Luigi Fortunato, direttore dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po, Renato Chisso, assessore alle Infrastrutture della Regione veneto, e Antonio Cancian, deputato al Parlamento europee Commissione Trasporti. Sul sito chiowebtv.it sarà possibile seguire la diretta in streaming a partire dalle 15.30. Oggi il Comandante della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Chioggia, Capitano di fregata Andrea Conte, e i suoi uomini hanno, con l’ausilio di mezzi, illustrato le procedure di sicurezza in mare e antinquinamento agli studenti di alcune scuole superiori. Un incontro informativo, dal titolo “Amare il mare”, ma anche dimostrazioni pratiche a sostegno della campagna “Mare sicuro”: attività grazie alla quale i soccorsi a diportisti sono diminuiti rispetto al 2011 passando dai 3019 agli attuali 2822 mentre gli interventi di assistenza a unità da diporto sono rimasti pressoché costanti – 930 nel 2011 e 946 quest’anno. Nel litorale veneziano sono stati dieci gli illeciti penali accertati, 206 le persone assistite, 63 i mezzi navali soccorsi, 20.273 i controlli in mare e sulle spiagge, 465 gli illeciti amministrativi, 14 le persone morte per annegamento o incidente in mare e lago. Gli uomini della CP si sono anche cimentati nell’esercitazione Pollex: una simulazione di inquinamento da idrocarburi con il successivo impiego di mezzi navali dipendenti, mezzi disinquinati  della società Castalia Ecolmare (convenzionati con il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio) nonché di un mezzo privato della società C.a.m. ricerche ed attivazione in sala operativa del centro di comando e controllo. Intanto il primo week end di apertura di “Ottobre Blu” ha fatto registrare un buon afflusso alle mostre permanenti  “Nel mare e per mare”, dedicata a carte e pubblicazioni nautiche dell’Istituto Idrografico della Marina Militare, “Bragozzi e burci: dalla meccanizzazione all’evoluzione delle reti da pesca”, realizzata dallo storico Dalio Ballarin con modellini, foto e video che ripercorrono l’evoluzione dell’attività marittimo peschereccia del novecento, che saranno aperte ogni giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Mentre sale l’attesa per l’arrivo dell’unità navale della Marina Militare, San Marco, prevista per venerdì. La nave d’assalto anfibio sarà visitabile nei giorni di sabato e domenica.

“Ottobre blu” è organizzato dall’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia e dalla Camera di Commercio di Venezia, con la collaborazione anche del Comune della Città di Chioggia, della Provincia di Venezia, della Regione veneto, della Marina Militare, della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, di associazioni culturali locali e istituti scolastici.

 

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook